UNIKOO sceglie lana merino 100% con certificazione NO MULESING.

Il mulesing è una pratica piuttosto diffusa in Australia (paese dal quale proviene la maggior parte della lana merino del mondo) che consiste nel togliere, senza alcun tipo di anestesia né cura antibiotica, lembi di carne viva dall’area perianale delle pecore per prevenire una malattia infettiva che viene trasmessa all’animale dalle larve che le mosche depositano nei tessuti vivi dell’animale stesso. Poiché questo tipo di infezione può portare facilmente alla morte dell’animale si ricorre al mulesing per evitarne il contagio.
Purtroppo però la pratica stessa, oltre a essere molto dolorosa può portare comunque al decesso dell’animale senza garantire realmente il rischio di congiurare l’infezione della malattia. Per questo motivo da molti anni molte associazioni per la salvaguardia dei diritti degli animali portano avanti campagne di sensibilizzazione in questo senso e hanno promosso attività di boicottaggio della lana australiana sperando che ciò porti gli allevatori ad abbandonare questa pratica in favore di altre sicuramente più costose, ma più rispettose degli animali.

La lana certificata con la quale lavoriamo per garantire un prodotto bello, ma anche un prodotto buono è quindi certificata NO MULESING. Un prodotto che lavoriamo assicurandoci che rispetti l’ambiente e la salute dei consumatori e che dimostri una sensibilità in più anche verso la salute delle pecore merino che con tanta generosità ci regalano questa lana meravigliosa.

UNIKOO sceglie lana merino 100% con certificazione OEKO-TEX che garantisce l’uso di materie prime sicure per la salute umana, l’uso di sostanze e lavorazioni non dannose per l’ambiente.

L’eco-sostenibilità e la tutela dei consumatori sono un tema importante. Il rispetto per l’ambiente, la sostenibilità, la sicurezza passano attraverso tanti piccoli dettagli e attenzioni ma anche dalla volontà di farlo. Abbiamo scelto dei materiali che possano seriamente garantire il consumatore su cosa stia acquistando.
L’Oeko-Tex, nasce d’all’esigenza dei consumatori e dell’opinione pubblica di avere prodotti tessili che non presentassero alcun rischio per la salute.
Il sistema di certificazione Oeko-Tex, combinato con lo sviluppo tecnologico di lavorazioni e ausiliari chimici, ha reso possibile la coniugazione di diversi aspetti la sicurezza per la salute umana e la scelta di sostanze e lavorazioni non dannose per l’ambiente. Oggi pertanto è possibile ottenere prodotti performanti senza rinunciare alla sicurezza e all’amore per la natura. È chiaro la scelta di queste procedure di lavorazione speciali possono talvolta tradursi in maggiori costi per i produttori e quindi in un aumento del prezzo per noi consumatori.

UNIKOO ha scelto la qualità confidando sul fatto che quando si valuta il prezzo di un prodotto bisogna assolutamente metterlo in relazione alla qualità.

I fornitori sono stati selezionati per la qualità delle materie prime, la qualità delle lavorazioni e l’impatto che le lavorazioni stesse hanno sull’ambiente che ci circonda.

La Lana è una fibra tessile di origine animale ricavata dal vello di ovini. Il suddetto vello è il mantello che ripara l’animale dal freddo e dall’acqua.
La qualità della lana dipende da numerosi parametri. Tra questi, i più importanti sono: l’origine, la finezza, la lunghezza, l’uniformità, la robustezza, l’elasticità delle fibre. Tra tutti questi parametri, probabilmente il più conosciuto dal consumatore è la finezza della fibra.
La lana più pregiata è quella definita superfine ed è considerata tale se il diametro medio della fibra è circa di 19,5 millesimi di millimetro o micron.
La lana delle pecore merino è molto più sottile rispetto a quella di razze meno pregiate. E’ inoltre più morbida e meno irritante per la pelle, è più flessibile e si piega meglio a mano.
La fibra di lana è costituita da una sostanza proteica, la cheratina. Vista al microscopio si presenta come un tubo cilindrico ricoperto da grosse squame sovrapposte le une alle altre quindi se viene strofinata tende ad infeltrire proprio perché le squame si possono intrecciare.
La lana è una di quelle fibre che riesce ad assorbire umidità fino al 20-25% del proprio peso, senza apparire o dare la sensazione di essere bagnata.
E’ importante quindi mantenere questa naturale umidità insita nella lana, sia per preservarne la mano che le caratteristiche.
Se possibile le lane vanno conservate in luogo fresco e asciutto.

UNIKOO – La cura dei capi

Ricordiamo che alcune peculiarità della lana merino devono essere considerate come caratteristiche tipiche di un prodotto in pura lana e non sono da considerarsi difetti.

La lana lascia dei piccoli «pelucchi» sui capi indossati che con semplici spazzole apposite o con un panno umido si possono togliere.

Può capitare che i «pelucchi» si possano ingerire o entrare negli occhi e nel naso, questo non crea problemi alla salute e si possono rimuovere facilmente.

Durante il normale uso la fibra di lana gigante tende ad un leggero infeltrimento, questa caratteristica rende la lana leggermente più resistente ed è da considerarsi una normale evoluzione del filato che non cambia le caratteristiche di morbidezza e bellezza del capo ma trasforma i micro filati appaiati in un filato più compatto.

Come tutte i prodotti in lana o lana gigante anche i capi UNIKOO hanno bisogno di essere puliti periodicamente senza mai metterli in lavatrice.
La lana merino extra fine che usiamo è molto delicata, ma basta seguire alcune semplici regole e la lana rimarrà bella per tanto tempo. I capi UNIKOO in lana merino gigante valgono un po’ di manutenzione in più per mantenere il suo aspetto inalterato di morbidezza.

Maneggiare con delicatezza.

I capi UNIKOO sono fatti interamente in lana merino, quindi la perdita di alcuni «pelucchi» pilling è del tutto naturale.
Durante la produzione si usa una tecnica che riduce al minimo il rischio di danni, ma le fibre non sono trattate proprio per garantire la loro proverbiale morbidezza.

Scuotere i capi UNIKOO.

I capi UNIKOO possono attirare polvere e lanugine e peli di animali domestici a causa dell’energia elettrostatica.
Per eliminarli basta dare un paio di belle scosse vigorose ai capi senza nessun timore di rovinarli. Questa pratica vi aiuterà anche a sistemare qualche punto della maglia nel caso si fosse deformato.
Vi consigliamo il lavaggio a secco.